Viterbo: sciame sismico desta preoccupazione. Oltre 60 scosse in 7 giorni

Viterbo: sciame sismico desta preoccupazione. Oltre 60 scosse in 7 giorni

Viterbo: sciame sismico desta preoccupazione. Oltre 60 scosse in 7 giorni nel territorio a nord del lago di Bolsena. Solo nella giornata di ieri ci sono state 6 scosse con magnitudo superiore a 2.0 con epicentri compresi tra Bolsena e San Lorenzo Nuovo. Nei giorni precedenti varie scosse sismiche avevano avuto epicentro invece nella adiacente zona di Castel Giorgio che invece ricade nell’adiacente provincia di Terni.
Tutti gli eventi tellurici hanno avuto profondità ipocentrale tra i 7 e gli 11 km. Un periodo ricco di zone sismiche attive come lo sciame sismico in Sicilia o quello a Pozzuoli. Senza dimenticare la scossa inattesa a Roma dell’11 maggio 2020.

Terremoto lago di Bolsena: c’è davvero bisogno di preoccuparsi?

Terremoto lago di Bolsena: c’è davvero bisogno di preoccuparsi? Anche se lo sciame sismico a nord del lago di Bolsena preoccupa le popolazioni, appare essere di entità abbastanza modesta. Le scosse, anche se numerose, sono sempre state inferiori a 2.5 Ritcher, il che significa che la maggior parte (se non tutti) i terremoti avvenuti sono stati impercettibili.
Il fatto che il territorio stia vivendo uno sciame sismico non è una novità. La zona è sismicamente attiva ed in passato ci sono stati altri terremoti spesso di magnitudo importante.
Guardando la mappa di pericolosità sismica si scopre infatti che è attesa in zona una accelerazione massima del suolo tra 0.125 e 0.150 (g). Quindi la zona ha una pericolosità sismica medio-bassa. Quindi nessuna preoccupazione di troppo bensì la consapevolezza che potrebbe verificarsi un sisma con magnitudo prossima a 5.0 Ritcher. Nessun allarmismo ma presa di coscienza del fatto che viviamo in un paese sismico (eartquake culture). Bisogna farsi sempre trovare preparati e seguire le indicazioni di sicurezza in caso di terremoto.

I terremoti più forti della Tuscia e lo tsunami del lago di Bolsena

La Tuscia viterbese, come detto, è caratterizzata da una sismicità presente ma non preoccupante.

Analizzando il database sismico dell’INGV si possono vedere dove sono stati i terremoti più forti della zona.

Mappa dei terremoti più forti a nord di Bolsena

Negli ultimi 45 anni il sisma più forte è stato quello con M 4.1 a Castel Giorgio (TR) del 30 maggio 2016.
A Bolsena, sempre negli ultimi 45 anni, il terremoto più forte è avvenuto il 9 febbraio del 1994 con M 3.5.
Il sisma più forte della zona, però, è avvenuto l’11 giugno del 1695 dove un terremoto con magnitudo 5.7 sconvolse Bagnoregio e causò gravi danni in tutto il viterbese. Il sisma provocò una frana sulle pendici del lago di Bolsena che generò uno potente tsunami con onde di 4 metri che allagarono le campagne intorno al lago per 3 km.

Please follow and like us:

Una risposta a “Viterbo: sciame sismico desta preoccupazione. Oltre 60 scosse in 7 giorni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *